L'ITALIA SOSPESA

La crisi degli anni Settanta vista da Washington

Umberto Gentiloni Silveri


Recensisci per primo questo prodotto

Disponibilità: Disponibile

€ 28,00

Questo volume vale 28 Punti Gaspari.

Un decennio di storia della Repubblica attraverso riflessioni e giudizi che arrivano dall'altra sponda dell'Atlantico. Gli anni settanta, passaggio cruciale della guerra fredda, ridefiniscono vincoli, modelli e appartenenze di campo.

La trama delle relazioni tra l'Italia e gli Usa sottratta alle letture ideologiche e alle semplificazioni strumentali, nella prospettiva di valorizzare il ruolo del sistema internazionale nell'evoluzione del quadro politico interno. Il caso italiano perde i connotati di eccezionalità e diventa parte delle vicende europee e dei rapporti transatlantici del secondo dopoguerra: gli equilibri precari della Repubblica nella difficile negoziazione di un nuovo assetto internazionale.
Lo sguardo degli Usa sulla crisi italiana rappresenta un terreno di analisi privilegiato per ricostruire i nessi tra nazionale e internazionale e per gettare nuova luce su alcuni snodi della storia repubblicana: dalla strage di piazza Fontana all'uccisione di Aldo Moro, dal referendum sul divorzio alla cronica instabilità politica, dalla crisi del centro-sinistra al compromesso storico.

Il libro si basa su documenti statunitensi di varia provenienza (Dipartimento di Stato, Cia, Casa Bianca, biblioteche e fondi presidenziali: Johnson, Nixon, Ford, Carter) che contribuiscono a ricostruire le relazioni tra i due paesi.
La dialettica non è solo tra le due sponde dell'Atlantico ma condiziona i due campi, attraversa i protagonisti, divide le diverse istituzioni coinvolte. Sintetizzare il confronto riconducendolo alle espressioni «gli Usa, l'Italia» o «il governo degli Stati Uniti, il governo italiano» rischia di semplificare un quadro di voci articolato e plurale, composto da differenti funzioni e responsabilità, da uomini coinvolti all'interno di organismi complessi e segnati dalla logica bipolare.
Vengono meno le lenti deformanti di una contrapposizione ideologica e manichea tra ingerenza statunitense - talvolta declinata con le categorie dell'eterodirezione o della dietrologia - e autonomia delle classi dirigenti italiane, a difesa di una presunta peculiarità nel panorama dell'Europa post bellica. Gli anni Settanta rappresentano un fecondo punto di osservazione della rottura di rapporti consolidati, della crisi dei modelli di riferimento e della ricerca di nuove strade.
Umberto Gentiloni Silveri - L'ITALIA SOSPESA La crisi degli anni Settanta vista da Washington

Dettagli

pp. XVIII - 238

Ulteriori informazioni

Autore Umberto Gentiloni Silveri
Titolo L'ITALIA SOSPESA
Sottotitolo La crisi degli anni Settanta vista da Washington
Altre info No
Editore Einaudi
Disponibile anche in eBook su tutti i lettori: N/A
approfondimenti N/A
ISBN 9788806195946
Anno di edizione 2009
Data inserimento 13/nov/2009
Prezzo € 28,00
Prezzo prenotazione No
Video No
Variante colore copertina No
colore N/A
'); }); var count = 0; function onloadCallback() { jQuery('.g-recaptcha-form button,input[type="button"],input[type="submit"]').each(function() { count++; var object = jQuery(this); var currentId = "newsletter"+"-"+count.toString(); object.attr("id", currentId); grecaptcha.render(object.attr("id"), { "sitekey" : "6LeOhk0UAAAAACEU8fhHgz-hYMIP_7URjM_FLuPq", "callback" : function(token) { object.parents('form').find(".g-recaptcha").val(token); object.parents('form').submit(); } }); }); }